MILANO SUPER: DALLA RUSSIA CON FASHION

C’è voglia di aria fresca nella moda italiana; la congiunzione delle forze fiorentine – Pitti Immagine e di quelle lombarde – Fiera Milano, produce la quarta edizione di Milano Super, fiera che comincia domani e si chiude lunedì 22 settembre negli spazi del Padiglione 3 di Fieramilanocity in viale Scarampo a Milano.

Cosa caratterizza questo evento?

Innanzitutto la presenza di 200 brand emergenti, dei quali il 40% è molto nuovo.

E, poi, una serie di plus-super-plus: la sezione Super Talents, curata da Sara Maino, senior editor di Vogue Italia e Vogue Talents, il progetto speciale Open Russian Fashion organizzato col patrocinio e supporto del Ministero dell’Industria e del Commercio Estero della Federazione Russa, il progetto speciale Made in Sicily della Regione Sicilia col supporto dell’Unione Europea.
Made in Sicily porta all’attenzione dei seimila buyer internazionali otto specialisti della creatività artigianale: Cocò Gioielli di natura, Eugenio Vazzano, Ignazio Bissoli, LR 2.0 Lab, Mad di Marzia Donzelli Spazio IF, Vitussi e Vuedu.
Open Russian Fashion (Fieramilano City, Padiglione 3, stand B11) impone all’attenzione milanese le anteprime di 13 brand emergenti e di 5 designer russi già affermati in Federazione Russa .

Cercano l’applauso dell’intenditore nazionale , LES’, Yanina Vekhteva, Georgy Rushev, Anna Slavutina , Natali Leskova, Natasha Weinstock, Katerina Fee, Sol’, Maria Golubeva, Luda Nikishina, Alexander Khrisanfov  Mineral Weather.
Dallo Spazio Sari (via Cevedale 5) escono le proposte dei 5 giovani ma affermati Alena Akhmadullina, Julia Dalakian, Yulia Prokhorova, Vassa e Evgenia Legkodymova con il brand Laroom.
Innovazione di stile e dei materiali inusuali e ricercati, sembrano essere i tratti di questi epigoni di uno sforzo di rinascita industriale che muove la Federazione Russa e sospinge le Arti del Fashion italiane.

Lo è per Osome2some, il brand di abbigliamento con base a San Pietroburgo fondato da Anna Andrienko e Natalia Buzakova, due giovanissime imprenditrici , background culturale nel business, nessun corso di fashion, una sana gavetta in India, successivamente a Londra catturate nelle spire voluttuose dei team di Alexander McQueen e Stella McCartney e dal 2009 a San Pietroburgo sotto l’ala protettrice di Evgenia Dorofeeva.

L’opinione di Anna e di Natalia è che per i giovani designers russi il mercato russo sia oltremodo favorevole: il pubblico apprezza le proposte dei designer russi, i grandi mall creano spazi dedicati alle firme locali, gli outlet regionali assorbono le eventuali eccedenze. Il successo dei loro cappotti urban chic è dovuto anche ad internet: la maggio parte dei clienti viene da VKontakte. Instagram e Facebook che poi si recano nel negozio diretto di San Pietroburgo.
Stile e materiali inusuali sono anche la cifra di ALEXANDER KHRISANFOV – diplomato al Samarsky State College of Service Technologies and Design. Stylist e designer, Alexander Khrisanfov si è guadagnato l’ammirazione del pubblico professionale russo vincendo contest dedicati ai talenti emergenti – quali il Mercedes. Nelle sue creazioni spesso su misura, i tagli puliti creano forme ultrafemminili grazie all’uso di sete e chiffon.
Degli altri diamo solo rapidi spunti, rimettendo alla vostra curiosità e voglia di gironzolare in internet o a Milano, gli approfondimenti.
Georgy Rushev – crea gioielli che uniscono passato e futuro mescolando pietre semi preziose, come ametista, citrino e pirite, con materie comuni quali metalli, plastiche o gocce di vetro.
Katerinafee- Katerina Filippova ha la sua base a Mosca, diplomata al Polimoda di Firenze vanta collaborazioni con Vivienne Westwood. Forte impronta sartoriale, tagli asimmetrici e silhouette definite definiscono il marchio Katrinafee. www.katerinafee.com
Les’- creato nel 2012 a Mosca da Lesia Paramonova, questio giovane fashion brand significa Foresta e ad essa s’ispira per forme e colori del total look.
Anna Slavutina – crea bijoux, pezzi unici realizzati a mano che combinano seta, velluto, pietre naturali, vetro di Murano e rari tipi di legno. www.slavutina.ru.
Luda Nikishina – laureata in economia e fashion design, con un background nel mondo della fotografia e dell’arte, crea capi realizzati a mano in un piccolo laboratorio artigiano di Mosca. Usa tessuti naturali, pattern sofisticati e sperimenta forme e tagli. www.ludanikishina.com
Maria Golubeva – di Mosca, studi alla British Higher School of Design Moscow, propone silhouette morbide e www.maria-golubeva.com
Mineral Weather – nasce in un loft di Mosca nel 2011 da un progetto di giovani artisti ed è diventato in poco tempo un marchio indipendente di successo. Alexander Olkhovsky e Anna Pavlova, usano bronzo, stagno e alluminio, ricoperti internamente da un sottile strato di plastica, per creare pezzi unici. Un mood che i designers hanno battezzato Mineral Weather.
Natali Leskova - creato nel 2011 a San Pietroburgo dalla designer Natali Leskova, l’omonimo marchio si distingue per uno stile fortemente minimalista. “Less is more” è il motto della stilista che usa cotone, lana e pelle, esclusivamente naturali – limitando all’essenziale ogni ulteriore ornamento, compresi cuciture e bottoni. Vestiti, bluse e gonne portano gli skyline di San Pietroburgo e Milano. www.natalileskova.com
Natasha Weinstock ha 26 anni e tre lauree: in cibernetica, economia e Fashion Design. A Mosca ha creato l’omonimo brand che porta uno stile urban romantic.
SOL’ Designers – un progetto fashion nato dalla creatività di due designer Olga e Anna, e dedicato al cappello, esclusivamente realizzato a mano, per la donna e per i bambini.
Yanina Vekhteva- mescola lo stile classico russo con elementi geometrici e minimalisti, dal gusto asiatico. www.yaninavekhteva.ru

 

osome2some- Anna-Andrienko-and-Natalia-Buzakova

Info su amministratore

giornalista dal 1987
Questa voce è stata pubblicata in BRANDS, NEW TALENTS e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>